Anatomia Patologica

 
Il laboratorio di Analisi Veterinarie AnatPatVet si integra all’interno dell’Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari e nasce con lo scopo di fornire a medici veterinari, ambulatori e cliniche veterinarie un servizio di analisi patologiche di alta qualità, caratterizzato da un confronto diretto con lo staff di patologi.
In particolare, il laboratorio AnatPatVet svolge le seguenti attività diagnostiche:

ESAME CITOLOGICO
Consente una valutazione microscopica su campioni provenienti da neoformazioni solide o su cellule presenti nel sedimento di liquidi organici, secrezioni e versamenti endocavitari al fine di discriminare fenomeni flogistici, degenerazioni cellulari, iperplasie e/o neoplasie.
Nella valutazione di un citologico, si analizzano i singoli elementi cellulari fornendo, in tempi rapidi e con poca spesa, informazioni determinanti per l’iter diagnostico e terapeutico da intraprendere. L’esame citologico è una tecnica di rapida esecuzione, pressoché indolore, che spesso consente di elaborare una diagnosi sull’eziologia del processo patologico in atto (es. Leishmaniosi, filariosi etc.).


ESAME ISTOLOGICO
Scopo dell’esame istologico è quello di stabilire, attraverso la lettura al microscopio di tessuti e cellule presenti nel campione, la presenza o meno di un processo patologico, la sua natura e ulteriori significative informazioni (es. grading istopatologico e margini). Accanto a colorazioni istochimiche routinarie come l’ematossilina eosina, sono possibili colorazioni speciali, come la Ziehl Neelsen per la ricerca di micobatteri, la reazione P.A.S per la rilevazione di miceti, la Giemsa per la ricerca di batteri, il blu di toluidina per l’evidenziazione dei mastociti, il rosso Congo per la ricerca di amioloide, la Von Kossa per il materiale calcifico etc.


ESAME ISTOLOGICO ESTEMPORANEO
La tecnica estemporanea consente di ottenere un preparato istologico da campione non fissato utilizzando una metodica rapida di lavorazione su campione congelato e tagliato con un apposito macchinario (criostato). Si ottiene così un vetrino istologico che consente di “anticipare” la diagnosi soprattutto per situazioni in cui ci sia esigenza di discriminare in breve tempo la causa della lesione (es. infiammazione vs neoplasia), in particolare durante interventi chirurgici. E’ indispensabile che il campione venga inviato al più presto al laboratorio dopo la sua escissione e conservato ad una temperatura di refrigerazione (senza l’utilizzo di formalina e di nessun altro fissativo). Per richiedere un esame estemporaneo è necessario contattare il laboratorio prima dell’invio del campione. L’esame estemporaneo deve essere in ogni caso supportato dal tradizionale esame istologico su campione fissato in formalina per una diagnosi maggiormente accurata.


ESAME IMMUNOCHIMICO (IHC)
A complemento dell’indagine istologica, il laboratorio AnatPatVet effettua attività di diagnostica immunoistochimica. Scopo dell’esame è di identificare la natura di strutture cellulari quando il rilievo morfologico non è in grado di fornire una diagnosi di certezza, indispensabile per una corretta indicazione prognostica e terapeutica. Le maggiori applicazioni diagnostiche dell’immunoistochimica includono: diagnosi differenziale tra neoplasie di diversa istogenesi (es. sarcomi verso carcinomi) caratterizzazione di neoplasie appartenenti ad uno stesso gruppo (es. differenti tipi di linfomi) utilizzo prognostico e predittivo di risposta terapeutica (CD117 o KIT nel mastocitoma) identificazione di agenti eziologici

ESAME NECROSCOPICO
Consente di stabilire la causa di morte di un animale, attraverso la valutazione macroscopica e microscopica delle principali lesioni. Il nostro laboratorio esegue, secondo tecnica e con documentazione fotografica, esame necroscopico su grossi e piccoli animali, da reddito o da affezione, animali esotici (rettili e uccelli), da cortile (polli e conigli) e specie ittiche (pesci di allevamento e ornamentali).
La refertazione prevede una descrizione sia macroscopica delle lesioni riscontrate nei principali organi sia istopatologica, sulla base delle quali verrà emessa una diagnosi. Se necessario saranno eseguiti esami collaterali, quali colorazioni speciali ed esami immunoistochimici. Esami tossicologici, batteriologici, virologici e biomolecolari, verranno svolti in collaborazione con altri enti.

 
CONTATTI
AnatPatVet Servizio di Diagnostica Cito-Istopatologica e Necroscopica
Referente Dott.ssa Elisabetta Antuofermo
Dipartimento di Medicina Veterinaria
Università degli Studi di Sassari
Via Vienna 2 – 07100 Sassari
Accettazione Campioni: dal Lunedì Al Venerdì 09.00 – 17.00
anatpatvet@uniss.it – tel 079 229438/079 229566

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi